INTRO

questo blog nasce da un fremito. Dopo avere assunto stramonio all'angolo di una via montuosa ho avuto visioni dell'anno 4441. A quell'epoca era stato riassunto il calendario Maya, che inizia da una data mitica 5 Ahua 8 Cumhu e giunge fino alla fine del Mondo. Su un planetoide burocraticamente parte del Coordinamento interdipartimentale delle 15 galassie veniva sperimentata la possibilita di ibernazione attraverso le modifiche determinate dal protocollo Hymen Gottuso. Il planetoide si chiama Rorschach Phenoid in omaggio ad una possibilità. La squadra ibernata era formata da individui sceltissimi e categorizzati 10 bis per qualità fisiche intellettuali ed arroganza. questa squadra era costantemente monitorata da un manipolo altrettanto selezionata da tecnici ad altissima preparazione et curriculums che lo metterebbero in culo persino a Dio. l'ultima ruota del carro era un certo Frankie Flowers che si occupava di rinfrescare i terminali,togliere le muffe biorganiche, svuotare le latrine chimiche. Un bel giorno del 4441 la scoreggia di una supernova inclina il piano sulla mappa cosmica di Rorschach Phenoid. Ne segue un casino: Tutti i tecnici schiattano ma,miracolosamente, l'impianto di conservazione dei palloni gonfiati ibernati rimane inalterato. L'unico sopravvissuto del personale tecnico e paratecnico è,ancora miracolosamente, Frankie Flowers. Questa è la storia del suo riscatto e della sua vendetta.

N.B.il contenuto della narrazione è ovviamente alla rovescia e parte dalla fine come la scrittura maya. si prega di seguire i links per spupazzarsi tutto il trip. Grazie.


lunedì 6 aprile 2009

fAsCiA LeMmE 63. AnNo 4441. rEtTaNgOlO


io e il professore nei giorni monitoravamo le evoluzioni degli uomini e delle donne che stavamo strutturando in modi bizzarri e spaventosi/ il ghless a 414 phaser modificava la struttura ossea la microsintesi ovneriana che ottenevamo dall'impianto Lochner impostava le possibilità psicocinetiche dei soggetti oltre l'impensabile/eravamo incantati/il professore non si staccava mai dalla plancia di analisi io ogni tanto boccheggiavo o cadevo nelle volute del sonno procreandomi visioni di superumani modificati dominati dall'indifferenza verso le leggi morali/un esercito di samurai dal muso a puzzle/ verso il diciottesimo scorrimento temporale i soggetti davano segni di agitazione/qualcosa si agitava anche se il loro mutamento non era ultimato/per la paura il sangue mi si era rappreso intorno al buco del culo ma il professore sembrava olimpico/ ancora dodici scorrimenti mi diceva e la metamorfosi sarà ultimata intanto è meglio che ti pigli qualche capsula di apeneomom/ seguì il suo consiglio e mentre lo lasciavo spadroneggiare sul desk di perfezionamento e aggiustamento tecnico Io mi serravo in un bugigattolo verso il ventiduesimo corridoio/ mi ero racimolato una boccia di Apotalt e otto capsule di Apeneomom/ Ighiottì il tutto e cominciai ulteriormente a navigare attraverso i flussi del mio delirio di ogni potenza/avanti e indietro vedevo il cosmo farsi una pallina di pogo davanti alle mie batterie cariche/

3 commenti:

  1. "io ogni tanto boccheggiavo o cadevo nelle volute del sonno procreandomi visioni di superumani modificati dominati dall'indifferenza verso le leggi morali.." ..mi piace sottolineare i versi che più mi colpiscono, lo sai :) ..stavo osservando l'immagine, è stupefacente, chissà che animale è quello che sta cavalcando (sempre che, lo stia cavalcando) il tizio tutto bianco e allungato sulla destra.. :*

    RispondiElimina
  2. dici che lo sta inculando? oh cielo, mica c'avevo pensato. non credo sia nello stile di GS comunque... Le sue opere evocano favole, spesso mortali ma poca sessualità. O comunque sempre aggregata all'onirico. mi rammenta un Dalì che si sia letto i fumetti marvel.

    RispondiElimina
  3. ehm no, non intendevo quello :) mi ha incuriosito quello strano animale.. sembra una capra ma sembra alludere a tutt'altro animale.. si, come hai detto tu è spesso onirico... i vari personaggi.. l'uso anche dei colori, gli accostamenti.. sono uno più bella dell'altra, proprio perchè evocative.. Non potevi trovare Artista migliore per il genio di Frankie.. :*

    RispondiElimina